Il Consiglio centrale del RI adotta una nuova struttura per le zone

Nel corso della riunione di gennaio 2017, il Consiglio centrale del Rotary International ha adottato una nuova struttura per le zone in cui si trovano i club.

Il Regolamento del Rotary richiede al Consiglio di effettuare una rassegna completa delle 34 zone del Rotary almeno volta ogni otto anni per assicurare che ogni zona abbia un numero pressoché uguale di Rotariani. Il precedente riesame delle zone da parte del Consiglio è avvenuto nel 2008.

Il Consiglio ha approvato in passato la creazione di tre gruppi di lavoro regionali per sviluppare proposte riguardante la nuova mappatura delle zone per Asia, Europa / Africa e Americhe. Questi gruppi di lavoro erano composti da un rappresentante (Consigliere RI in carica, Consigliere entrante o uscente) da ogni zona della regione. I gruppi di lavoro regionali hanno presentato le loro proposte alla Commissione di riesame delle zone, presieduta dal past Vice Presidente del Rotary Michael K. McGovern, che le aveva consolidate in un piano unico valido per tutto il mondo prima di passarle al vaglio del Consiglio.

“Ritengo che i gruppi di lavoro regionali abbiano fatto un ottimo lavoro", ha dichiarato l’attuale Presidente del Rotary John F. Germ. "La riorganizzazione delle zone è sempre un argomento delicato per alcuni Rotariani, ma i gruppi di lavoro e il Consiglio centrale hanno agito con coraggio, nel tentativo di fare la cosa giusta per tutti gli interessati”.

Il Consiglio centrale prenderà in considerazione altre questioni correlate alle zone, come la ripartizione in sezioni, abbinamenti e rotazione dell’elezione del Consigliere RI, nella riunione di giugno 2017.

In caso di domande, contattare: zones@rotary.org. 

Fai il download della struttura delle zone.

17-Feb-2017
RSS