Messaggi del Presidente

Barry Rassin

Presidente 2018/2019

Ottobre 2018

Ogni giovedì mattina, io ricevo un'email dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, con un aggiornamento sullo status dell'eradicazione della polio. L'email contiene una serie di informazioni, Paese per Paese: dove e come vengono condotte le campagne d'immunizzazione, quanti milioni di bambini sono stati vaccinati e dove la sorveglianza ambientale ha trovato prove di circolazione del virus. Ma ogni settimana, quando l'email compare nella mia casella, il mio cuore sembra quasi fermarsi per un momento, fino a quando leggo le prime righe e scopro se un bambino è rimasto paralizzato o meno dal poliovirus durante quella settimana.

Questo, cari amici, è il punto in cui siamo oggi nella nostra opera di eradicazione della polio. La domanda che mi pongo mentre apro quel messaggio non è quante migliaia di casi potremmo vedere in un anno, come facevamo non troppo tempo fa, e neanche quante centinaia. Invece, quando quell'email dell'OMS arriva ogni giovedì, la singola domanda che mi pongo è la seguente: c'è stato o non c'è stato un nuovo caso questa settimana?

Trent'anni fa, 1.000 bambini venivano paralizzati dalla polio ogni singolo giorno. Da allora, abbiamo tenuto traccia dei nostri progressi, anno per anno, settimana per settimana. Abbiamo celebrato come, Paese dopo Paese, regione dopo regione venivano dichiarati liberi dalla polio. Mentre ci avviciniamo sempre più al nostro obiettivo, e il numero di casi diminuisce sempre più, i bambini che riflettono queste cifre diventano sempre meno astratti. Quando apro quell'email il giovedì, non mi chiedo quale numero vedrò, bensì, mi chiedo se un bambino è rimasto paralizzato, o meno.

Siamo vicini all'eradicazione; ma c'è ancora tanto da fare.

Questo mese, chiedo a ogni Rotary club di aiutare End Polio Now celebrando la Giornata Mondiale della Polio, il 24 ottobre. L'anno scorso, migliaia di Rotary club in tutto il mondo hanno organizzato eventi per migliorare la consapevolezza e raccogliere fondi per l'eradicazione della polio. Quest'anno, desideriamo vedere più eventi registrati che mai per la Giornata Mondiale della Polio. Se avete un evento in programma, assicuratevi di registrarlo e promuoverlo sul sito endpolio.org/it, perché possano esserci ulteriori partecipanti. Se non avete ancora programmato un evento, siete ancora in tempo per farlo: visitate il sito endpolio.org/it per trovare idee, informazioni sul live streaming di quest'anno e per trovare le risorse per assistervi nell'organizzazione di un evento di successo.

La Giornata Mondiale della Polio consente ai club di mettere in risalto il Rotary e la nostra storica opera di eradicazione della polio nelle loro comunità. Inoltre, si tratta di un ottimo modo per approfittare della sfida della Bill & Melinda Gates Foundation: per ogni dollaro raccolto dal Rotary a favore dell'eradicazione della polio, la Gates Foundation donerà due dollari. Unitevi a me, e a tutti i Rotariani, il 24 ottobre per la Giornata Mondiale della Polio e Siate di ispirazione per realizzare un mondo senza polio.


Settembre 2018

Immaginatevi se potessimo scattare un'istantanea per catturare tutto il lavoro che il Rotary svolge in un determinato giorno. Nessuno, tranne i Rotariani, crederebbe che un'unica organizzazione possa essere in grado di realizzare così tanto. In quell'istantanea vedreste volontari impegnati nell'eradicazione della polio, nell'organizzazione di microprestiti, nella fornitura di acqua pulita, nel mentoraggio dei giovani e in innumerevoli altre azioni.

Possiamo fare tutto ciò grazie alla nostra presenza geografica capillare e al fatto che i nostri club sono composti da persone impegnate nelle loro comunità. Come parte della comunità che servite, conoscete le esigenze, avete i contatti necessari e siete in grado di agire immediatamente. Ecco perché l'effettivo di ogni Rotary club deve riflettere la diversità della sua comunità.

Abbiamo fatto grandi passi avanti in questo ambito. In Egitto, Indonesia e Kenya, il Rotary si avvicina al 50% di effettivo femminile. Nei nostri club stiamo anche incrementando la diversità in termini di età. In ciascuna delle nostre comunità, i giovani professionisti sono entusiasti di contribuire con il loro talento, restituire quanto hanno ricevuto e imparare dai mentori. Condividiamo con loro l'essenza del Rotary. Il Toolkit per coinvolgere i giovani professionisti, reperibile su Rotary.org ha un piano d'azione per aiutarvi a raggiungere i giovani leader e gli alumni del Rotary nella vostra zona.

Un'altra risorsa che può aiutarci a tener meglio conto delle esigenze delle nostre comunità, una che sia globale come noi, che conta un quarto di milioni di soci forti e che già condivide i nostri valori di service e leadership, è il Rotaract. I Rotaractiani sono i nostri partner: collaborate con loro ai progetti, chiedetegli di fare un intervento ai vostri eventi e invitateli ad affiliarsi al vostro club. I Rotaractiani impegnati in tutto il mondo stanno diventando soci del Rotary e stanno persino realizzando nuovi Rotary club, continuando a servire come soci del Rotaract.

Il mondo ha bisogno del Rotary, e il Rotary ha bisogno di club forti e di soci impegnati per fare ancora di più del bene. È nostra responsabilità, la vostra e la mia, fare in modo che tutti coloro che mostrino un interesse ad affiliarsi al Rotary ricevano un invito. Utilizzate lo strumento di gestione dei contatti dei potenziali soci di Rotary.org, che aiuta le persone interessate ad affiliarsi al Rotary a entrare in contatto con un club che fa al caso loro. Cerchiamo anche di assicurarci che ogni membro abbia un motivo per rimanere. Costruendo club forti, impegnati in progetti rilevanti al contempo divertendosi, offriamo ai soci dei nostri club un valore che non possono trovare altrove.

Non teniamo la storia del Rotary solamente per noi, quella storia catturata in quelle istantanee del nostro service. Vi esorto a invitare i leader di tutte le età, uomini e donne, che sono alla ricerca di un modo per restituire parte di ciò che gli è stato donato. Così facendo, Siate d'ispirazione nella vostra comunità e aiutate il Rotary a continuare a fare del bene nel mondo.


Agosto 2018

Spesso si sente dire: «Se vuoi cambiare il mondo, vai a casa tua e ama la tua famiglia». Non vuol dire che si debbano ignorare le esigenze che esistono nel mondo; significa invece che dobbiamo stare attenti a ciò di cui c'è bisogno a casa.

Potremmo avere la tentazione, quando la priorità è il service, di concentrarci solo su ciò che sembra essere direttamente correlato: i progetti, i piani, le attività che recano benefici visibili a chi ne ha bisogno. Ma per svolgere l'opera con efficacia, dobbiamo tenere in ordine la nostra casa. Nel Rotary, questo vuol dire comportarci in base ai princìpi del Rotary, trattare gli altri con rispetto seguendo la Prova delle quattro domande. Significa massimizzare il nostro impatto grazie a un'attenta pianificazione e saggia gestione delle nostre risorse. E vuol dire guardare al benessere a lungo termine della nostra organizzazione, per assicurare che la nostra compagine sociale sia forte, impegnata e rigogliosa.

Da vent'anni il nostro effettivo oscilla sempre intorno alla stessa cifra: 1,2 milioni di soci. Non stiamo crescendo, e i nostri soci invecchiano. Troppi club non hanno le conoscenze o la motivazione necessarie di avere un impatto: club che non sanno cosa stiamo facendo a livello globale, club che non conoscono i nostri programmi o la nostra Fondazione, che non sanno neppure cosa fare per farsi coinvolgere. E visto che il nostro effettivo resta tuttora in gran parte composto da uomini, chiaramente non stiamo facendo abbastanza per diventare l'organizzazione di prima scelta per le donne che desiderano impegnarsi nel servizio umanitario.

La nostra organizzazione, prima di tutto, è fatta dei suoi soci. Se vogliamo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati, dobbiamo mettere l'effettivo al primo posto. Abbiamo tutti la responsabilità di prendere sul serio la questione del nostro effettivo, non soltanto invitando nuovi potenziali soci, ma assicurando che i nuovi arrivati siano bene accolti nei club che offrono loro qualcosa di valore. Se vedete una persona che arriva a una vostra riunione che sembra non sentirsi a suo agio, fate sì che abbia un posto dove sedere e venga coinvolta nella conversazione. Se siete entusiasti di uno dei programmi del Rotary, assicuratevi che il vostro club ne sia consapevole e sappia come impegnarsi in prima persona. Se vedete un bisogno nella vostra comunità, parlatene nella prossima riunione settimanale. Se vogliamo far parte di un'organizzazione solida e attiva, di un'organizzazione che sta avendo un impatto reale, partiamo da noi stessi, da casa nostra: Siate di ispirazione dentro il Rotary.


Luglio 2018

Un anno fa, il vostro Consiglio centrale del Rotary International ha adottato una nuova dichiarazione della visione che riflette le nostre aspirazioni per la nostra organizzazione e il suo futuro. Il testo della visione: "Crediamo in un mondo dove tutti i popoli, insieme, promuovono cambiamenti positivi e duraturi nelle comunità vicine, in quelle lontane, in ognuno di noi".

Quella semplice frase riassume molto di ciò che è essenziale nel Rotary. Uniamo le forze perché sappiamo che insieme siamo molto più forti di quanto potremmo mai esserlo da soli. Agiamo, perché non siamo sognatori, ma esecutori. Lavoriamo per creare un cambiamento duraturo che durerà a lungo dopo la fine del nostro coinvolgimento, in tutto il mondo e nelle nostre comunità. Forse l'elemento più importante di tutti è lavorare per creare un cambiamento in noi stessi, non solo costruire un mondo migliore intorno a noi, ma diventare noi stessi persone migliori.

Una citazione attribuita allo scrittore francese Antoine de Saint-Exupéry dice: "Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito". Ognuno di noi si è affiliato al Rotary perché aveva un desiderio: avere un impatto, fare la differenza, essere parte di un qualcosa di più grande di noi stessi. Questo desiderio, questa visione di un mondo migliore e il nostro ruolo nella sua costruzione sono ciò che ci guida nel Rotary. È ciò che ci ha fatto diventare soci, che ci motiva a servire ed è ciò che mi ha ispirato a scegliere il nostro tema per quest'anno rotariano: Siate di ispirazione.

Voglio vedere il Rotary essere d'ispirazione per le nostre comunità lavorando in modo da avere un impatto trasformativo. È tempo di iniziare a progredire, rimuovendo le barriere che ci frenano. Facciamo in modo che sia più facile adeguare i nostri club o avviare nuovi club che si adattino alle diverse esigenze. Impegniamoci per rafforzare il Rotaract e facilitare la transizione dai club Rotaract al Rotary. Offriamo a tutti i Rotariani la flessibilità di servire nel modo migliore per loro, in modo che ogni Rotariano possa trovare un valore duraturo nell'affiliazione al Rotary.

Un service veramente sostenibile, il tipo di service per cui ci battiamo nel Rotary, significa guardare a tutto ciò che facciamo all'interno di una più ampia ecologia globale. Quest'anno, chiedo a tutti voi "Siate di ispirazione" per un service sostenibile, affrontando l'impatto delle questioni ambientali sul nostro lavoro. L'ambiente svolge un ruolo chiave in tutte le nostre sei aree d'intervento, ruolo che sta assumendo sempre più importanza con l'evolversi dell'impatto del cambiamento climatico. È giunto il momento di andare oltre il vedere l'ambiente separatamente da queste sei aree. Aria, acqua e terra pulita sono essenziali per comunità sane ed essenziali per il futuro migliore e più sano a cui aspiriamo.

Siate di ispirazione – e insieme riusciremo a ispirare il mondo!