Messaggi del Presidente

Mark Daniel Maloney

Presidente 2019/2020

Ottobre 2019

la battaglia a lungo termine e sostenibile del Rotary contro la polio ha caratterizzato la nostra organizzazione per decenni. Abbiamo il diritto di essere orgogliosi di tutto ciò che siamo riusciti a ottenere negli anni.

I nostri progressi sono reali e notevoli. Nel 1988, la polio era endemica in 125 Paesi, con oltre 350.000 nuovi casi all'anno in tutto il mondo. Da allora il Rotary e i partner della Global Polio Eradication Initiative hanno ridotto i casi di polio di oltre il 99,9 percento, vaccinando oltre 2,5 miliardi di bambini contro il virus, prevenendo ben 18 milioni di casi di paralisi. Negli anni, il Rotary ha aiutato un Paese dopo l'altro a passare nella colonna delle nazioni polio-free. Nell'elenco c'è l'India, un'impresa ritenuta impossibile da molti fino a poco tempo fa. Fra i tre tipi di poliovirus, il tipo 2 è stato eradicato e il tipo 3 riceverà a breve la certificazione di virus eradicato. La Nigeria non ha riportato nuovi casi di poliovirus selvaggio in tre anni. Se continua questo trend, arriveremo a solo un tipo di poliovirus selvaggio in una sola parte del mondo, in Afghanistan e Pakistan.

In quella parte del mondo, continuano ad esserci importanti sfide. Dobbiamo comunque rimanere ottimisti, riflettendo su quanto siamo riusciti ad ottenere finora. Questo non è il momento per farsi scoraggiare o per pensare che l'impresa è impossibile. Eradicheremo per sempre la polio, ma solo se resteremo impegnati e vigili. La Giornata Mondiale della Polio è l'occasione per tutti i Rotariani del mondo per ritrovarsi, riconoscere i progressi fatti nella nostra lotta alla polio, e per pianificare le azioni da intraprendere per porre fine a questa malattia per sempre. La parola chiave è Azione, perché abbiamo ancora tanto lavoro da fare.

Quest'anno, desideriamo vedere il numero più elevato possibile di Rotary club che organizzano eventi per la Giornata Mondiale della Polio in tutto il mondo. Avete bisogno di idee? Potreste organizzare una festa per visionare, insieme ad amici e soci, l'Aggiornamento globale online del Rotary. Potreste anche dedicare una riunione di club a World Polio Day o creare un evento di raccolta fondi. E non dimenticate che ogni dollaro raccolto viene equiparato con un rapporto di 2 a 1 dalla Bill & Melinda Gates Foundation.

Una volta pianificato un evento, registratelo sul sito endpolio.org/it/register-your-event e promuovetelo usando il Toolkit della Giornata Mondiale della Polio, disponibile al sito endpolio.org/it/world-polio-day.

Segnatevi la data per seguire l'Aggiornamento globale online della Giornata Mondiale della polio del Rotary, il 24 ottobre. Quest'anno lo streaming del programma sarà sulla pagina Facebook di @RotaryItalia. Inoltre, non dimenticate di seguire l'evento sui social media e condividerlo con tutto il vostro network.

Una volta raggiunto il nostro obiettivo, la polio sarà solo la seconda malattia umana ad essere eradicata dal pianeta, e il Rotary sarà riconosciuto a livello internazionale. Ma ciò quello che più conta è che i bambini non dovranno più affrontare questo terribile, paralizzante virus. Il Rotary deve continuare a connettere il mondo nello sforzo per l'eradicazione della polio. Sta a noi completare l'opera.


Settembre 2019

Qui negli Stati Uniti, si sta concludendo un’altra estate. Per la famiglia Maloney, ogni estate si conclude con il ritorno nella mia città di Ridgway, Illinois, per il festival annuale Popcorn Day, dove sono onorato di ricoprire il ruolo di “Popcorn King,” il maestro di cerimonie per gli eventi della giornata. 

A prescindere dalla stagione, ogni famiglia ha le sue tradizioni. Vorrei suggerirne una nuova per la vostra famiglia: trovate un’opportunità per presentare la vostra famiglia al Rotary. Una delle tradizioni della mia famiglia è di portare le nostre figlie e nipotini alla Convention del Rotary International. La Convention 2020 a Honolulu sarà un modo meraviglioso per presentare ai vostri figli e nipoti l’internazionalità del Rotary. Stiamo pianificando tanti eventi divertenti orientati alla famiglia.

Ogni volta si tratta di un momento favoloso per portare i membri della famiglia a un progetto d'azione rotariana o ad un evento di raccolta fondi. Ma forse non avete visto molti eventi a misura di famiglia nel vostro club. Proprio per questo motivo una delle mie principali priorità di quest'anno è rendere la maggior parte degli eventi rotariani accoglienti per tutti i familiari.

Dobbiamo promuovere una cultura in cui il Rotary non fa concorrenza alla famiglia, ma la integra. Non dovremmo mai aspettarci che i nostri soci possano scegliere tra le due cose. Ciò significa essere realistici nelle nostre aspettative, attenti nella programmazione e nell'accoglienza dei bambini agli eventi del Rotary a tutti i livelli.

Spesso, i giovani professionisti che il Rotary deve attrarre per rimanere un'organizzazione di service dinamica del XXI secolo sono proprio le persone che hanno le maggiori responsabilità familiari. Non dobbiamo tenere questi giovani soci potenziali lontani dalle loro famiglie organizzando eventi serali e di fine settimana, ai quali i loro figli non sono i benvenuti.

Per troppo tempo, abbiamo chiuso le porte di molti eventi rotariani ai figli e a volte anche ai coniugi. Queste sono davvero delle opportunità sprecate! Ogni opportunità che abbiamo per trasmettere il dono del Rotary ai giovani è un'opportunità che dobbiamo cogliere se vogliamo far crescere il Rotary e garantire che la prossima generazione sia pienamente impegnata nella nostra missione.

Quindi apriamo le nostre porte e facciamolo in modo divertente, con opportunità che fanno sì che i nostri figli e nipoti vogliano conoscere meglio l'Interact, il Rotaract e l'affiliazione al Rotary. Iniziate da zero se necessario, magari organizzando alcune delle vostre riunioni in orari più adatti alle famiglie, ma pensate anche a come continuare questo tipo di eventi nei prossimi anni.

Portare i bambini agli eventi del Rotary non è solo divertente, ma li espone anche al mondo! Rendete questo anno memorabile per la vostra famiglia, e un anno indimenticabile per la famiglia in continua crescita del Rotary, mostrando come Il Rotary connette il mondo.


Agosto 2019

per l'anno 2019/2020, desidero incoraggiare Rotariani e Rotaractiani a far crescere il Rotary. Dobbiamo aumentare il nostro service, dobbiamo ampliare l'impatto dei nostri progetti, ma, cosa più importante, dobbiamo far crescere il nostro effettivo, per poter fare ancora di più.

Proviamo questo nuovo approccio all'effettivo, un approccio più organizzato e strategico. Chiedo a ogni club di formare una commissione per l'effettivo attiva, composta da persone con background differenti, che analizzeranno in modo metodico la leadership della comunità.

La commissione per l'effettivo del vostro club potrà quindi applicare il sistema delle classificazioni del Rotary — ideato per assicurare la rappresentanza della gamma di professioni della comunità locale — per identificare potenziali leader con competenze, talenti e carattere che potranno rafforzare il vostro club. Se la commissione non è certa su come procedere, utilizzate la lista di spunta per la commissione per l'effettivo di club disponibile nel sito Rotary.org/it per i passi necessari, definiti in modo chiaro, per organizzare il lavoro della commissione.

In che altro modo potremo connetterci per far crescere il Rotary? Potremmo anche formare nuovi tipi di club — sia club indipendenti che club satellite — con espedienti differenti per le riunioni e le opportunità di service, non solo dove non esiste il Rotary, ma anche dove il Rotary sta già avendo successo. Nessun Rotary club al mondo può possibilmente offrire il suo servizio a tutte le componenti della sua comunità. Pertanto dobbiamo organizzare nuovi club per coinvolgere i leader delle comunità che non sono in grado di connettersi con i nostri club esistenti.

Far crescere il Rotary significa fare leva sulle connessioni che rendono unica la nostra organizzazione nel mondo e rafforzarle e moltiplicarle. Prendiamo insieme l'impegno di sviluppare il Rotary accogliendo la generazione futura di donne e uomini mentre Il Rotary connette il mondo.


Luglio 2019

io amo viaggiare! Mi piace persino il semplice e banale processo di spostarmi da un posto all'altro. Però l'anno scorso mia moglie Gay e io abbiamo vissuto un'esperienza di quelle che metterebbero a dura prova l'ottimismo anche del più entusiasta dei viaggiatori. Sei ore da aspettare, in un aeroporto in cui non avremmo dovuto essere, in un giorno in cui non avevamo programmato di essere ancora in viaggio, dopo esserci svegliati al mattino in un albergo che la sera prima ignoravamo che esistesse. Una di quelle giornate.

Era l'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York, e per ingannare l'attesa Gay e io avevamo fatto un giro per guardare la gente. Abbiamo percorso il terminal da un capo all'altro, avanti e indietro, osservando a ogni uscita d'imbarco, per le tante destinazioni, i gruppi di persone in attesa del proprio volo.

Ogni uscita era un'isola di umanità a sé stante. Quando camminavamo al centro del grande atrio del terminal, eravamo a New York, ci muovevamo insieme a tutti gli altri in uno stesso fiume. Ogni volta che qualcuno si staccava e andava a sedersi su uno di quei sedili, però, lasciava la corrente e finiva su un'isola. Era già a Delhi, o a Parigi, o a Tel Aviv.

All'inizio della passeggiata, ho pensato: "Tutta questa gente, così diversa, da tanti Paesi diversi, tutti nello stesso posto. È come il Rotary!". Ma poi, mentre passavamo vicino alle uscite, uno dopo l'altro, mi sono reso conto che non era affatto come il Rotary, per niente. Perché in quel fiume ognuno si dirigeva verso un'isola. E ogni isola restava un'isola. Le persone che andavano a Taipei parlavano fra loro, forse, ma non parlavano con chi andava a Lagos o al Cairo.

Che differenza con il Rotary! Il Rotary ci permette di connetterci l'uno con l'altro, in modo profondo e significativo, superando le nostre differenze. Ci connette con persone che altrimenti non avremmo mai incontrato, e che poi sono come noi, molto più di quanto potevamo mai sapere. Ci connette con le nostre comunità, con tante opportunità professionali, e con la gente che ha bisogno del nostro aiuto.

È la connessione che rende l'esperienza del Rotary così diversa da quella passeggiata nell'atrio dell'aeroporto JFK. Nel Rotary, nessuno di noi è un'isola. Tutti stiamo nel Rotary insieme, chiunque uno sia, da qualunque posto venga, qualunque lingua parli e quali che siano le tradizioni che segue. Siamo tutti connessi l'un l'altro – parte della nostra comunità e soci non solo dei nostri club, ma anche della comunità globale a cui apparteniamo tutti.

Questa connessione è ciò che sta al cuore dell'esperienza del Rotary. È ciò che ci porta al Rotary. È il motivo per cui ci restiamo. Vi invito ad unirvi ai vostri amici nel Rotary, in questo viaggio in cui Il Rotary connette il mondo.