Rotary e Shelterbox sul campo per aiutare le vittime colpite dal terremoto in Nepal

Le missioni umanitarie e di soccorso continuano ad arrivare in Nepal, dopo il terremoto del 25 aprile scorso che ha ucciso almeno 4.000 persone e ferendone migliaia. Il sisma di magnitudo 7.8, il peggiore in Nepal in oltre 80 anni, ha colpito 8 milioni di persone in 39 distretti, tra cui 1,4 milioni che necessitano di aiuti alimentari, secondo quanto si è appreso dai funzionari di governo.

"I Rotariani di tutto il mondo esprimono i loro sentimenti di profonda tristezza per la devastazione causata dal mortale terremoto di questo fine settimana in Nepal", ha riferito il Presidente del RI Gary CK Huang. "Mentre piangiamo le migliaia di vite perse, il Rotary si è dato da fare organizzando i soccorsi con altre agenzie internazionali per assistere subito i sopravvissuti e mobilitare le nostre forze per sostenere la ripresa a lungo termine e la ricostruzione del Paese".

Il Distretto Rotary 3292 del Nepal ha istituito un fondo di soccorsi per aiutare le vittime nelle zone più colpite. I primi fondi saranno destinati all'acquisto di cibo, acqua, medicine e alloggio. Per informazioni su come aiutare, si può contattare il governatore Rabindra Kumar Piya.

ShelterBox, partner del Rotary, ha inviato una squadra di soccorsi nelle aree interessate per accertare e identificare quali bisogni soddisfare nell'immediato. Shelterbox aveva già sul posto tende e altri materiali pronti da distribuire a causa dei precedenti disastri nel Paese.

Leggi la dichiarazione del Presidente RI Gary C.K. Huang
Più info su ShelterBox
Invia le tue domande a relief@otary.org

Rotary News

27-Apr-2015
RSS